Spazi non concessi a chi non ripudia il fascismo, il consiglio regionale approva la mozione

SERGIO DE VINCENZI (MISTO-UMBRIA NEXT): “La violenza va condannata da qualunque parte provenga. Questa mozione ci mette in difficoltà perché riguarda dei partiti che partecipano alle elezioni politiche nazionali. L’Assemblea legislativa non può prendere una posizione su questi argomenti e in questo momento, concordo con Ricci su una dichiarazione più ampia che richiami il rispetto della Costituzione. Meglio dunque rinviare il dibattito a dopo le elezioni. Due anni fa il deputato Paolo Bolognesi ebbe a polemizzare per l’accoglienza di Faranda e Bonisoli (che ebbero un ruolo importante nel sequestro e nell’uccisione di Aldo Moro) che entrarono al Senato per la presentazione di un libro”.